La pizza fatta in casa è stata tra le pietanze più cucinate in questo periodo a causa della chiusura obbligata delle pizzerie. La pizza è da sempre il piatto che ci rappresenta, quello che tutti gli italiani amano ( e non solo) e che ognuno ama mangiare e cucinare in maniera diversa.

C’è chi la ama morbida, chi croccante, chi alta, chi bassa, chi più cotta, chi meno cotta. Insomma la pizza unisce e divide allo stesso tempo.  Perciò è difficile fornire una ricetta della pizza fatta in casa che possa piacere a tutti. La cottura della pizza al forno elettrico da’ alla pietanza un sapore diverso rispetto al forno al legna. Allo stesso modo, la farina o le miscele di farina usate e i tempi di lievitazione sono fondamentali per dare alla pizza il gusto che ognuno di noi ama.

Oggi vogliamo proporvi la nostra ricetta di pizza fatta in casa condita con pomodorini gialli e alici. Esistono per la pizza farciture infinite (anche se noi diciamo NO alla pizza all’ananas), ma questa ci sembra ottima in vista della stagione calda, perchè sposa la dolcezza dei pomodori gialli con la sapidità delle alici. una farcitura leggera e gustosa che sa di estate.

Andiamo quindi ad illustrare la nostra ricetta.

Ricetta pizza fatta in casa

La nostra ricetta di pizza fatta in casa parte proprio dall’impasto della pizza. Per fare una pizza in casa come in pizzeria bisogna  dare all’impasto il tempo di lievitare bene, e poi imparare a regolare la cottura con il forno elettrico o quello ventilato. Andiamo per gradi.

Ricetta impasto pizza

Per preparare l’impasto pizza partiamo dal lievito. Si può usare sia quello fresco che quello secco deidratato. In quest’ultimo caso ricordate che la quantità di lievito secco corrisponde ad 1/3 di quello fresco.

Passaggi

0 / 0 passaggi
  1. Sciogliete il lievito in circa 300 ml di acqua tiepida aggiungendo un po’ di zucchero (un cucchiaino) e lasciate sciogliere fino a formare una schiumetta.
  2. Intanto versate la farina in una ciotola e fate un buco centrale in cui poi verserete olio, sale, lievito.
  3. Aggiungete l’acqua poco alla volta lavorando l’impasto finchè non sarà morbido ed elastico e di consistenza uniforme. per facilitare questa operazione potete lavorarlo su un piano ricoperto di farina.
  4. A questo punto, prendete la palla che si è formata e ponetela in una ciotola coperta con pellicola o uno strofinaccio e lasciate riposare la pasta per pizza per almeno due ore se avete usato mezzo cubetto di lievito. In realtà alcuni consigliano una lievitazione anche di otto ore con anche soli 3 grammi di lievito, poichè maggiore è il tempo di lievitazione, meno lievito usiamo e  maggiore sarà la digeribilità e la leggerezza della pizza.
  5. Una volta completata la lievitazione, riprendete l’impasto e dividentelo in panetti, lasciandolo riposare un’altra mezz’ora- un’ora.
  6. Quando anche questa fase sarà finita, prendete i panetti e stendeteli con un mattarello fino a raggiungere una stesura uniforme di circa 1 cm, o superiore se amate la pizza alta, e ponetelo in una teglia per pizza già oliata. In assenza di un mattarello potete riporre il panetto in una teglia e stenderlo con le mani.

Ecco pronto il vostro impasto pizza. Ora passiamo alla farcitura.

fetta di pizza alici e pomodori gialli

Farcitura pizza

Nel frattempo che l’impasto lievita un’ultima mezz’ora potete dedicarvi a preparare la farcitura. Come abbiamo detto per questa ricetta, utilizzeremo i pomodorini gialli  che sono dolci e gustosi e si sposano bene con le alici e la mozzarella. potete acquistare i pomodorini gialli del vesuvio e tagliarli a pezzettini dopo averlia ccuratamente lavati. Oppure, potete usare i nostri pomodorini gialli già tagliati a filetti e pronti per condire la base della pizza. Poi passiamo alla mozzarella.

Per la pizza consigliamo il fiordilatte, che è meno acquoso. Ma dato che la pizza nel forno di casa cuoce di più potete usare anche la mozzarella di bufala opportunamente scolata e leggermente asciugata.

Per quanto riguarda le alici, potete usare le alici sott’olio che preferite.  Ma se volete una pizza gourmet vi consigliamo di usare le alici di cetara, una assoluta prelibatezza ed eccellenza della nostra terra, disponibili  anche queste nel nostro shop.

Quindi passate alla farcitura.

Passaggi

0 / 0 passaggi
  1. Prendete i pomodorini gialli già tagliati a filetto e distribuiteli uniformemente sulla base.
  2. Tagliate la mozzarella a cubetti e posizionateli in maniera bilanciata tra centro e parte esterna della pizza.
  3. Lasciate un paio di centimetri dal bordo della pizza.
  4. A questo punto aggiungete un filo d’olio e siete pronti per informare la vostra pizza nel forno già preriscaldato.
  5. A fine cottura aggiungere le alici e due o tre foglioline di basilico fresco prima di servire in tavola.

Ma qual è la temperatura giusta per cuocere la pizza fatta in casa? E quanto dovrà cuocere?

Pizza fatta in casa cottura

Per la pizza fatta in casa la cottura cambia a seconda che si usi il forno elettrico statico o ventilato.  La pizza casalinga necessita una cottura più lunga, a meno che voi non abbiate il forno a legna in giardino. Questo perchè i forni di casa non raggiungono le stesse temperature di quello professionale, che arriva fino a 500°, mentre un forno normale raggiunge i 250° max.

Pizza al forno elettrico

La pizza al forno elettrico dovrà cuocere almeno 10 minuti. È bene cuocerla nella parte bassa del forno, dove il calore è maggiore. Per cuocere la pizza la temperatura forno può essere anche massima,  quindi 250°,ma potrebbe riultare un po’ secca. In questo caso potete spuzzare un po’ d’acqua sopra la pasta con uno spruzzino, oppure fare cuocere a temperatura più bassa, 200°-220° fino a che non risulterà dorata.

I tempi di cottura nel forno ventilato sono leggermente più brevi ma anche la temperatura è minore, 200°. In questo caso è meglio far cuocere la base  e poi a metà cottura (dopo cioè 4 minuti) aggiungere la mozzarella e lasciare cuocere nella parte centrale del forno fino a che la mozzarella non si sarà squagliata, ma stando attenti a non bruciarla.