Le lagane con farina di fagiolo di Controne sono una variante saporita e diversa della pasta e fagioli. Le lagane, di solito cucinate con i ceci, sono qui proposte invece con questo altro tipo di legumi, i fagioli di Controne e preparati con l’aggiunta di farina ricavata da essi. Scopriamo di più su questi due ingredienti.

Le lagane

Le lagane sono un tipo di pasta fatta in casa con farina di semola di grano duro molto simile alle tagliatelle, ma più spesse. Sono tipiche della Lucania, ma si trovano anche in Campania e Calabria. Sono tipicamente cucinate con i ceci, ma una interessante variante è proprio quella fatta con lagane e fagioli. Ma come si cucinano?

Lagane ricetta

Per fare le lagane fatte in casa c’è bisogno di farina di semola di grano duro e farina 00. Si scalda appena un po’ d’acqua e vi si scioglie inl sale. Poi su una spianata si prepara la fontana di farine opportunamente mescolate e si versa l’acqua nel foro al centro. In alcune varianti l’impasto delle lagane prevede l’aggiunta di uova. Una volta mescolati gli ingredienti fino a formare un panetto liscio e compatto, si taglia a due e lascia riposare per circa mezz’ora. Dopodichè, su un ripiano cosparso di farina stendere la pasta fino a raggiungere 1cm e si sovrappongono arrotolandoli e tagliandoli con uno spessore di 3 cm.

Le lagane ora vanno srotolate in un vassoio coperto di farina e poi cosparse di altra farina.  Le vostre lagane saranno pronte per essere cucinate il giorno dopo.

In alternativa potete acquistare le nostre lagane con farina di semola di grano duro e farina di fagioli di controne, un mix unico che darà ancora più sapore al vostro primo. Si tratta di un Presidio Slow Food, dal sapore unico e aromatico e con un minore apporto di zuccheri e maggiore contenuto di vitamine e sali minerali rispetto all enormali paste in commercio.

Fagiolo di Controne

Il fagiolo di Controne è una specialità del Cilento. Si tratta di un fagiolo bianco, piccolo, tonod e liscio, risalente ai tempi dei romani. Si caratterizza per la buccia estremamente sottile che lo rende molto digeribile e per i tempi di cottura inferiori rispetto ad altri fagioli. la semina avviene a luglio e il raccolto a settembre.

La farina di fagioli viene realizzata con i semi secchi sottoposti a rottura tramite azoto. Per renderla digeribile viene cotta a circa 180° prima di essere messa in commercio. la più comune è quella di fagioli borlotti. CCon la farina di fagioli le ricette da realizzare comprendono tipi di pasta, ma anche il pane e la pizza. Può essere utilizzata per creare dei sughi a mo’ di addensante e per realizzare anche besciamella e panna senza lattosio.

Ora che sappiamo di più di questio ingredienti andiamo a vedere come realizzare questo gustoso primo piatto. In questa versione, vi proponiamo una ricetta arricchita da pancetta di maiale, suggerendovi la gustosissima pancetta tesa di suino nero di Lucania. Il vostro primo avrà così un sapore deciso e gustoso.

Lagane con farina di Fagiolo di Controne, fagioli e pancetta

Passaggi

0 / 0 passaggi
  1. Prendete i fagioli di controne Presidio Slow Food e metteteli a mollo per tutta la notte.
  2. Il giorno successivo, dopo averli sciacquati, cuoceteli con olio, aglio e cipolla precedentemente saltati, e poi aggiungendo altri odori come caroota, sedano, alloro e pepe, rosolandoli e girandoli.
  3. Ora potete aggiungere la pancetta di maiale precedentemente tagliata a cubetti e lasciare cuocere insieme i fagioli con la pancetta, che rilascerà tutto il suo gusto e sapore, sposandosi con quello dei fagioli.
  4. Fate cuocere per circa 25 minuti a fuoco moderato, o fino a quando l’acqua non si è quasi del tutto asciugata e i fagioli risultano cotti e cremosi. In caso, aggiungere un altro po’ di acqua.
  5. Quindi, una volta pronti i fagioli cuocete le lagane nell’acqua precedentemente portata a bollore. Le lagane impiegano poco tempo per cuocere, quindi vi converrà scolarle subito per terminare la cottura insieme ai fagioli.
  6. Scolate le lagane e versatele nella pentola dei fagioli girando fino a che non si siano ben amalgamati. Impiattate aggiungendo un filo di olio crudo, qualche foglia di basilico e del peperoncino, se amate i sapori forti.